Gemme eccezionali nella nuova collezione di gioielli di Cartier

Quest’anno Cartier presenta la collezione di haute joaillerie in due ricevimenti. I pezzi principali della vasta collezione Magnitude sono ora a Londra, dove – prima della tradizionale sfilata parigina di haute joaillerie che ha luogo durante la settimana dell’alta moda – incontrano la stampa, i clienti e le celebrità. Centinaia di carati di diamanti, opali, zaffiri e altri tesori scintillano nel freddo cemento del 180 The Strand, un iconico monumento londinese al brutalismo che ora è trasformato in un centro creativo. La scelta del luogo è importante: la nuova collezione canta un inno all’unione del prezioso e del non prezioso.

Uno dei punti forti di questa nuova collezione è il bracciale Zemia, con il suo grande cabochon a matrice di opale, un materiale ghiandolare nelle cui fessure il fine opale australiano “cresce” da milioni di anni. Un ruolo sorprendente questa volta è giocato dal quarzo rutilico, un cristallo di roccia in cui sono congelati sottili e lunghi cristalli di ossido di titanio. Era circondato da un pizzo di diamanti nei gioielli Soreli e da un intricato motivo di morganite e corallo nella collana Aphélie. Frammenti di cristallo di rocca sono diventati una “vetrina” per le stravaganti inclusioni verdi di smeraldi colombiani di prima classe nella serie Théia. Enormi perle di lapislazzuli nella collana Équinoxe danno forza al penetrante contrasto del suo blu con il caldo bagliore dei diamanti gialli fancy.

Rate article
Add a comment